Testata sito Biblioteca Gino Bianco
Fondo Caffi
Quaderni Caffi
Moravia a Caffi
Rosselli(?) a Renzo Giua
Lettere di Faravelli

Nicola Chiaromonte

Opere di Aurelio Saffi

Opuscoli mazziniani
dal fondo Ami all'Istoreco di Forlì

Opuscoli socialisti
dal fondo Schiavi della Biblioteca Saffi di Forlì

tracce da seguire
Prima guerra mondiale
"L'Unità" di Salvemini
"Volontà"
"politics"
vai all'elenco completo

ricordiamoli

voci da ascoltare

pagine da leggere

Associazione Amici di Nicola Chiaromonte

Comitato promotore:
Alfonso Berardinelli, Adriana Montini Bianco, Catherine Camus,
Roselyne Chenu, Marta Herling, Goffredo Fofi, Wojciech Karpinski,
Adam Michnik, Massimo Teodori, Michael Walzer

Nicola Chiaromonte (Rapolla 1905 - Roma 1972) è stato uno dei più originali pensatori antitotalitari espressi dalla cultura italiana. Libertario e cosmopolita, militante antifascista e combattente della guerra di Spagna, i suoi saggi, per lucidità d’analisi, profondità di pensiero, chiarezza di stile, hanno dimostrato una straordinaria capacità di resistenza al trascorrere del tempo. Apprezzata a livello internazionale, la sua opera è stata però fino a tempi recenti perlopiù ignorata in Italia.  
Nella convinzione che la riflessione etico-politica di Chiaromonte sia ancora oggi attuale, l’Associazione "Amici di Nicola Chiaromonte” si propone di sostenere il rinnovato interesse che in questi ultimi anni vi si va indirizzando. Fra le finalità che essa intende perseguire vi è pertanto la promozione di iniziative di studio e di conoscenza della sua personalità intellettuale, allargate anche a coloro che a Chiaromonte furono legati da profonde affinità etico-culturali e da vincoli di amicizia, a partire da Andrea Caffi in cui Chiaromonte riconobbe il suo "unico” maestro. Pensiamo che uno degli insegnamenti più attuali del suo pensiero sia l’idea che la ricerca della "verità”, ovvero di un criterio per la "scelta delle cose migliori”, possa avvenire attraverso la valorizzazione della philia, dell’associazione cioè in piccoli gruppi dediti a un dialogo interpersonale autentico.
Finalità dell’associazione non è infatti monumentalizzare Chiaromonte e la sua opera -che sarebbe fargli un nuovo torto dopo tanto disinteresse- ma renderla viva, farne cioè uno stimolo a interrogare le nostre coscienze rispetto a un presente attraversato da fenomeni di crisi e di disorientamento epocali sui quali sembriamo incapaci di far presa. E farne sentire quindi oggi la voce nel dibattito politico e culturale. Pertanto essa vorrebbe coinvolgere chi vi aderirà nella riflessione sui temi e sui valori che furono cari a Nicola Chiaromonte e ai suoi "amici” da realizzarsi sia attraverso strumenti "tradizionali” -quali riviste o un annale dell’Associazione-, sia attraverso il web, sia attraverso specifiche iniziative rivolte in particolare al mondo della scuola.
In coerenza con il cosmopolitismo che caratterizzò l’opera e la biografia di Nicola Chiaromonte, l’Associazione intende operare in una logica transnazionale, con un’attenzione per quei contesti in cui i valori di libertà e giustizia -a partire dalla libertà della cultura- che furono cari a Chiaromonte, siano minacciati o negati.
L’Associazione ha sede a Forlì, presso la Fondazione Alfred Lewin-Biblioteca Gino Bianco, che ha offerto il suo sostegno organizzativo, in ragione del ruolo che essa ha svolto in questi anni per la conoscenza delle opere di Chiaromonte e del patrimonio archivistico e bibliotecario da essa conservato (comprendente gran parte della sua biblioteca
, donata dalla vedova Miriam Rosenthal, e il "fondo Andrea Caffi” lasciato alla Fondazione Lewin da Gino Bianco).


Per associarsi è prevista una quota annuale, ordinaria di 25 euro, "sostenitrice” di 100 euro (questa seconda dà diritto a ricevere le pubblicazioni dell’Associazione). Il conto corrente dell’associazione è intestato a:
"Amici di Nicola Chiaromonte - APS”
IBAN  IT 83 G030 6909 6061 0000 0173 394
BIC BCITITMM



Per informazioni e adesioni:
e-mail: info@amicinicolachiaromonte.org - sito: bibliotecaginobianco.it


Comitato direttivo provvisorio (fino al 31 dicembre 2020):
Giorgio Calderoni (presidente), Rosanna Ambrogetti, Barbara Bertoncin, Cesare Panizza, Gianni Saporetti.

Per saperne di più su Nicola Chiaromonte vedi qui

da sfogliare

Anche su iPhone, iPad e su smartphone e tablet con sistema Android.
Le pagine non si possono stampare né scaricare, ma si può richiedere l'invio di fotocopie o PDF dei documenti desiderati, previo contributo per rimborso spese.


Riviste sfogliabili

ABC - 1968 (46 numeri)
Almanacco enciclopedico del "Popolo d'Italia" (21 numeri)
Almanacco italiano : piccola enciclopedia popolare della ... (7 numeri)
Almanacco socialista italiano (2 numeri)
Aretusa (14 numeri)
Argomenti Radicali (13 numeri)
Biblioteca di propaganda per i lavoratori (5 numeri)
Bollettino della Commissione nazionale lotte operaie (7 numeri)
Classe (14 numeri)
Critica Sociale (881 numeri)
donne chiesa mondo (75 numeri)
Entretiens politiques & littéraires (16 numeri)
Fiera letteraria (477 numeri)
Fine secolo (53 numeri)
Giustizia e Libertà (276 numeri)
Grand Hotel - 1968 (45 numeri)
il manifesto (16 numeri)
Il Pensiero (176 numeri)
Il Quarto Stato (30 numeri)
Il Socialismo (70 numeri)
L'Acropoli (15 numeri)
La Critica Politica (46 numeri)
La Critique Sociale (11 numeri)
La Difesa delle Lavoratrici (217 numeri)
la Libertà (78 numeri)
La Nuova Commedia Umana (34 numeri)
La Nuova Europa (67 numeri)
La Prova Radicale (8 numeri)
La Roma del Popolo (57 numeri)
L'Unità (367 numeri)
La Voce (110 numeri)
La Voce di Molfetta (2 numeri)
L'Espresso - 1968 (52 numeri)
Lo Stato Moderno (83 numeri)
Lotta Continua (51 numeri)
Mercurio (29 numeri)
Noi Giovani (6 numeri)
Nuova Repubblica (174 numeri)
Nuovi quaderni di Giustizia e Libertà (4 numeri)
Oggi (136 numeri)
Ombre Rosse (35 numeri)
Pagine libertarie (27 numeri)
Pègaso (54 numeri)
Pensiero e Volontà (41 numeri)
politics (42 numeri)
Problemi italiani (24 numeri)
Pro Pace : almanacco illustrato (2 numeri)
Quaderni di Giustizia e Libertà (12 numeri)
Quaderni Piacentini (73 numeri)
Quaderni Rossi (9 numeri)
Quindici (20 numeri)
Re nudo (88 numeri)
Rinascita (624 numeri)
Risorgimento Socialista (278 numeri)
Rivista Critica del Socialismo (11 numeri)
Storie e storia : quaderni dell'Istituto storico di Rimini (14 numeri)
Studi Sociali (60 numeri)
Tempo Presente (130 numeri)
Uomo (9 numeri)
Utopia (10 numeri)
Volontà (274 numeri)

Opuscoli e libri sfogliabili
Vai all'elenco completo