Testata sito Biblioteca Gino Bianco
tracce da seguire
Opuscoli mazziniani
Prima guerra mondiale
Andrea Caffi
Nicola Chiaromonte
"L'Unità" di Salvemini
"Volontà"
"politics"
vai all'elenco completo
le carte di Caffi
Quaderni Caffi
Moravia a Caffi
Rosselli(?) a Renzo Giua
Lettere di Faravelli
ricordiamoli
voci da ascoltare
Nicola Chiaromonte ricordato dagli amici
Alex Langer ad Assisi
Vittorio Foa: ricordare
pagine da leggere
"L'Europa è in crisi" (De Rougemont, 1956)
Mosul e i curdi (Caffi, 1925)
Il pugno di farina (Calogero, 1944)
Campo di ebrei (Debenedetti, 1945)
Matteotti a Londra (Bianco, 1984)
Il vecchio Cervi (Einaudi, 1954)
L'ideale di una federazione europea (Colorni 1944)
Saluto a Gobetti (Ascoli, 1926)
La nascita di Giustizia e Libertà (Lussu, 1973)
Una pensione (Cambria, 1965)
vai all'elenco completo

Fondo Caffi / The Andrea Caffi Collection


Intellettuale militante tanto importante quanto schivo e refrattario ad ogni accademia e impegno editoriale, fu soprattutto collaboratore di riviste e grande scrittore di lettere ad amici sparsi per più continenti. Ma la vita avventurosa e precaria, attraverso la bufera delle due guerre mondiali e dei fascismi europei, non gli permise di tenere insieme il suo archivio, che andò in più riprese disperso. 

Andrea Caffi e Nicola ChiaromonteA maggior ragione acquista rilevanza la raccolta di carte (lettere, quaderni di appunti, dattiloscritti di saggi) che, passata di mano da Caffi a Chiaromonte e da Chiaromonte a Bianco, oggi è diventata patrimonio della nostra Fondazione. Importante la corrispondenza, fra cui quella con Antonio Banfi, le lettere (59) di Mario Levi, fratello di Natalia Ginzburg, dei tempi della guerra di Spagna, tuttora inedite, quelle di Nicola Tucci da New York, e una raccolta di lettere, in russo, ai coniugi Osorgin, amici dissidenti fuoriusciti dalla Russia sovietica con cui Caffi mantenne rapporti di amicizia per tutta la vita.

Propositi della biblioteca e della fondazione sono la pubblicazione delle lettere di Levi e quella, molto impegnativa per via delle difficoltà di trascrizione e traduzione dal russo, delle lettere agli Osorgin: compito a cui si erano già dedicati, senza riuscire a portarlo a compimento, sia Nicola Chiaromonte che Gino Bianco.

Vai all'elenco esteso dei contenuti del fondo

Per saperne di più su Andrea Caffi vedi qui

Nella foto: Andrea Caffi, a sinistra, con Nicola Chiaromonte

da sfogliare

Anche su iPhone, iPad e su smartphone e tablet con sistema Android.
Le pagine non si possono stampare né scaricare, ma si può richiedere l'invio di fotocopie o PDF dei documenti desiderati, previo contributo per rimborso spese.


Riviste sfogliabili

Tempo Presente (64 numeri)
politics (42 numeri)
Volontà (211 numeri)
Giustizia e Libertà (191 numeri)
Il Quarto Stato (17 numeri)
Noi Giovani (6 numeri)
Problemi italiani (24 numeri)
L'Unità (366 numeri)
La Voce (81 numeri)
Pensiero e Volontà (41 numeri)
Studi Sociali (60 numeri)
Pègaso (54 numeri)
La Critica Politica (46 numeri)
Nuovi quaderni di Giustizia e Libertà (4 numeri)
Lo Stato Moderno (83 numeri)
Aretusa (14 numeri)
L'Acropoli (15 numeri)
La Nuova Europa (67 numeri)
Mercurio (29 numeri)
Fiera letteraria (477 numeri)
Uomo (9 numeri)
Nuova Repubblica (174 numeri)
Critica Sociale (880 numeri)
Rivista Critica del Socialismo (11 numeri)
Il Socialismo (70 numeri)
La Nuova Commedia Umana (34 numeri)
Biblioteca di propaganda per i lavoratori (5 numeri)
Entretiens politiques & littéraires (16 numeri)

Opuscoli e libri sfogliabili
Vai all'elenco completo